Come riscaldare la cuccia del cane


riscaldare la cuccia del cane

Quando il mercurio inizia a scendere, molti di noi tirano fuori maglioni, giacche e stivali più pesanti, riempiono l’armadio del corridoio di cappotti invernali, sciarpe, cappelli e altri capispalla. E molti di noi hanno coperte riscaldate che rendono la nanna un rifugio ancora più confortevole.

Durante l’inverno, non dimenticare il migliore amico dell’uomo. I cani con pelo corto o fine come i levrieri e alcuni terrier sono particolarmente sensibili al freddo e possono apprezzare un letto caldo per l’inverno. Alcune razze piccole come i Chihuahua amano particolarmente coccolarsi in un luogo caldo e adorano le cucce calde e pelose.

Dotare la cuccia di un riscaldamento aggiunto può rendere i mesi freddi più piacevoli per il tuo amico peloso, ma fai attenzione se il tuo animale domestico è più vecchio o ha problemi di mobilità: il cane anziano potrebbe non essere in grado di gestire una fonte di calore aggiuntiva.

Mantenere calda la cucia del cane senza corrente

Posiziona la cuccia del tuo cane in un’area priva di correnti d’aria. Se la cuccia poggia direttamente in terra, cerca di ideare un rialzo per isolarla dal pavimento, oppure posiziona una coperta tra la cuccia e il pavimento freddo.

Un altro metodo che non comporta l’uso di elettricità è quello di riempire un vecchio calzino con del riso bianco. Fai un nodo nella parte superiore del calzino per evitare che il riso cada. Mettilo nel microonde per un minuto per scaldarlo, quindi nel letto del tuo cane per un ulteriore calore.

Le borse dell’acqua calda in silicone sono un’ottima alternativa durevole. Riempila con acqua calda (mai bollente) e avvolgila in una coperta: scalderà per tutta la notte all’interno della cuccia.

Cucce riscaldanti

Le cucce riscaldanti sono realizzate con particolari materiali che riflettono il calore corporeo del tuo animale domestico per mantenerlo accogliente. È il caso del velluto, del micropile, della lana d’agnello o della popolare pelliccia sintetica, con cui vengono realizzate le cucce imbottite.

In alternativa, volendo sfruttare la comodità della tecnologia, si possono acquistare delle cucce autoriscaldanti o dei termofori elettrici da collegare direttamente alla presa a muro. Solitamente, sono tutti dotati di un controller che permette di impostare un livello di temperatura, e di uno spegnimento automatico.

I termofori a tappetino, in particolare, sono adatti per animali appena nati o quelli che hanno bisogno di tepore per riprendersi da un infortunio o una malattia, ma anche animali domestici in gravidanza. Sono impermeabili, resistenti alla masticazioni e sfoderabili per favorire il lavaggio in lavatrice.

Infine, esistono anche dei cuscini riscaldanti a microonde pensati proprio per la cuccia del cane: basta scaldarli nel microonde, quindi posizionarli sotto le coperte del tuo animale domestico per un riposo caldo e confortevole. Fornirà fino a 10 ore di calore, il tutto senza componenti elettriche.

Le cucce invernali riscaldate riscaldano il corpo del tuo cane, ricreando un ambiente caldo e accogliente anche nelle giornate più fredde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.